>> Under 15, Editoriale 14^ Giornata

“L’Espanyol vince la regular season”

Grazie al tredicesimo successo in quattordici gare (oggi ai danni del Chelsea), l’Espanyol sale a 40 e vince il girone all’italiana propedeutico ai playoff. Le vittorie di Red Bulls e Boca ma soprattutto la sconfitta del City, pongono i catalani a +10 su newyorchesi e argentini (entrambi a quota 30), con i Citizens che rimangono a 28 e scendono a -12 in quarta posizione. La corsa al secondo posto è ancora apertissima ed è importante perché determinerà chi non pescherà l’Espanyol fino all’eventuale finalissima.



>> LA GIORNATA

L’Espanyol fa un sol boccone pure del Chelsea e mette a tacere le prime vocine di crisi dopo il pari col City della giornata scorsa. I catalani regolano il match già nel primo tempo con un’ottima prestazione collettiva: vanno infatti a segno (e si scambiano assist tra loro) due volte Di Iacovo, due volte Lucherini, altrettante Pasquali più una rete a testa per Signorelli e Berardelli. Vincere il – per ora – salomonico titolo di campioni del girone con due giornate d’anticipo è un simbolo abbastanza grosso e di buon auspicio per i playoff.

Red Bulls e Boca si riprendono la seconda piazza a ex-aequo e contemporaneamente.

Gli statunitensi battono 7-6 il Dortmund giocando il match in 4 contro 5! L’inferiorità numerica, dovuta a qualche assenza di troppo tra i Tori Rossi, non ha inficiato sul risultato finale, con addirittura il portiere Emanuele che ha giocato un pezzo di gara da giocatore di movimento e ha pure segnato una rete. Migliore in campo è pero Boido, autore di tre reti.

Vittoria altrettanto difficile per il Boca contro il fanalino di coda Leicester. Finisce 9-8 per gli argentini con quaterna di Terzariol, tripletta di Sodo Migliori (MVP) e doppietta di Di Matteo. È un Boca in parte rimaneggiato e in parte no, che prende sottogamba l’impegno e quasi rischia di non prendere i tre punti in una giornata in cui così si sarebbe sprecata l’occasione per riprendere la seconda piazza. È un secondo posto importante, perché chi lo conquista evita l’Espanyol per tutto il tabellone playoff. Occhio.

Il Manchester City invece perde una grande occasione per mantenere il secondo posto e viene sconfitto per 2-4 dal Real, con Francia MVP e protagonista con una bella tripletta. È un City spuntato oggi, che non riesce ad entrare mai pienamente in controllo del match e che probabilmente ha sottovalutato un’avversaria che, fino a oggi, aveva raccolto di media meno di un punto a partita. La strada per gli inglesi si complica terribilmente.



>> PROMOSSI

Francia (Real): impacchetta la quarta vittoria stagionale del Real e inguaia il City, che sembrava – fino a ieri – l’unica compagine in grado di contrastare il dominio Espanyol.

Emanuele (RB): il portiere newyorchese oggi gioca in porta e si improvvisa pure giocatore di movimento aiutando i suoi a prendere tre punti che potrebbero essere fondamentali.

Di Iacovo (Esp): il titolo di campioni della regular season ha molto il colore delle sue reti e delle sue giocate. Insostituibile.


>> BOCCIATI:

Man City: era riuscito a risalire fino al secondo posto ma abdica subito. Un’occasione persa e soprattutto un ottimo modo per complicarsi la vita.




>> TOP 5

Emanuele (RB)

Di Iacovo (Esp)

Francia (Real)

Boido (RB)

Sodo Migliori (Boc)


>> LA PROSSIMA GIORNATA

Man City – Red Bulls vale una buona fetta del futuro secondo posto. Tra le due litiganti il Boca affronta il Borussia in un match in cui gli argentini partono favoritissimi. Leicester-Chelsea e Real-Espanyol ormai spostano poco a livello di classifica.